Okinawa-teOkinawa-te

Orario Corsi

Ragazzi/Adulti
Lunedì – Mercoledì 20:30 – 21:30
Venerdì 20:10 – 21:10

Prezzi

Iscrizione Ragazzi/Adulti
30 €/anno * 50 €/mese

* copertura assicurativa inclusa

Istruttore

Maestro Alessandro Calamai Scuola Italiana Karate Antico
Istruttore 3° Dan Karate Antico To-de Okinawate
Istruttore 3° Dan Shoringji-ryu Karate
Istruttore 3° Dan Karate Shotokan
Istruttore affiliato e riconosciuto da tutti gli enti affermati dal Coni quali Endas Acsi e Csen
Tecnico sportivo
Preparatore atletico
Membro commissione esaminatrice Karate antico Shoringji-ryu, Shorinji-Go ryu
Contemporaneamente al Karate che è sempre stata la sua passione predominante Pratica da più di trenta anni varie discipline marziali e di autodifesa tra le quali Kung Fu, Krav Maga,Tai chi chuan, Japanese Ju Jitsu e vari corsi di autodifesa.

Il riferimento (contatto) di Okinawa con la Scuola Italiana di Karate Antico Okinawate è il Maestro Hitoshi Oyakawa 9° Dan Shorinji Ryu con il quale una commissione della Scuola Italiana Karate Antico è in stretto contatto con visite annuali per aggiornarsi continuamente e seguire la disciplina marziale Shorinji-ryu attualmente praticata ad Okinawa (arcipelago delle Ryu Kyu) per essere perfettamente in linea con le scuole originarie Okinawensi
Pagina Facebook Okinawa-te @karatediokinawa

La scuola di Livorno è affiliata a A.C.S.D.KOKUCHOKAI (Hombu Dojo a Genova) Presidente Maestro Roberto Gonella,6°dan Shorinji-ryu,Responsabile A.M. ENDAS Liguria
Il riferimento ad Okinawa: Maestro Hitoshi Oyakawa,9°dan Shorinji-ryu

La scuola Shorinji-ryu è stata fondata da M.Joen Nakazato,allievo diretto di Maestro Chotoku Kyan e tramanda fedelmente i Kata ed i principi tecnici del Maestro.

Disciplina

Okinawa-te (Karate di Okinawa) To-de è una disciplina legata all’autodifesa ed alla ricerca del benessere psico/fisico ottimale. Okinawa-te è il Karate di appartenenza alla scuola di Okinawa e può essere definito classico originario o antico, in quanto deriva dalla tradizione dei maestri del passato e ne segue fedelmente le orme, favorisce la maturazione emotiva, aumenta l’autostima e crea un ottima consapevolezza di se stessi e delle proprie potenzialità, completamente tesi a guidare gli allievi verso la pace, la pace dello spirito. Le Arti Marziali hanno molteplici benefici, in particolare a livello psicologico. L’aumento della sicurezza di se e dei propri mezzi è l’elemento più chiaro e dimostrabile. Avere conoscenza di tecniche di autodifesa consente infatti di rimanere calmi in diverse situazioni, persino quelle di pericolo. Inoltre un corpo forte e sano abilitato alle Arti, inevitabilmente cresce nella propria autostima e si protende verso il prossimo nella vita e sul Tatami
Okinawa-te è la perfetta combinazione di tecnica per lo spirito e per il corpo, la disciplina perfetta per tutti coloro che sentono la necessità di avvicinarsi ad un Arte totalmente applicativa con il fine della difesa da aggressioni. L’Arte Marziale che si costruisce sulla persona e non viceversa.
Nel karate Antico Okinawense il primo obbiettivo non è competere con gli altri ma competere con se stessi.
La scuola Italiana Karate Antico è l’unica in Italia ed Europa ad essere stata insignita ed abilitata dai Maestri giapponesi ad esercitare e tramandare le tecniche fino a poco tempo fa segrete per i più, confrontando esercitando e studiando i Kata (forme, modelli), e le loro applicazioni(Bunkai) direttamente con gli stessi maestri ad Okinawa.
Nel Karate di Okinawa Okinawate sono comprese 4 discipline principali; il Tuitè/Tuitè Jutsu: l’abilità delle tecniche di leve articolari, il Kyusho Jutsu: l’abilità della tecnica di utilizzare i punti vitali, il Tegumi: la lotta ed il Kiko: l’abilità per lo sviluppo dell’energia interna.
Il Karate Antico Karate di Okinawa prevede oltre ad una preparazione fisica atletica importante, tecniche di leve articolari, blocchi, soffocamenti, lotta a terra e combattimenti. (Del tutto facoltativi/discrezionali).
Questa Arte Marziale sviluppata secoli fa si dimostra ancora oggi uno strumento valido non solo per la difesa personale e di terze persone ma anche per le forze dell’ordine fornendo la possibilità di fermare uno o più aggressori con strumenti che permettono un controllo maggiore.